Home / In Fuorigioco / Il campionato si tinge di nero-azzurro
L'impresa è quella della squadra di Simone Inzaghi.

Il campionato si tinge di nero-azzurro

 

COMMENTO AL CAMPIONATO

Il Napoli e l’Inter battono la Roma e il Milan e provano a staccare il gruppo delle inseguitrici. Impresa Lazio all’Allianz Stadium, Juve battuta in casa sua dopo due anni. Sampdoria di nuovo in zona Europa League in compagnia del Bologna che vince il derby con la Spal. Il Toro si deve accontentare di un punto nella tana del Crotone.

Il campionato si prende la sua prima accelerata: mentre i bianconeri vengono battuti per la seconda volta consecutiva dalla Lazio e per giunta nel loro stadio inespugnabile.

Il Napoli vince lo scontro diretto con la Roma

e si porta a più cinque dalla Juve e dalla Lazio. Reagisce l’Inter che batte il Milan in un derby di fuoco grazie ad un rigore finale realizzato da Icardi autore di una tripletta.

Insomma è successo di tutto e di più. Per la verità quello visto allo stadio Olimpico non è stato un Napoli ultrastellare ma tanto è bastato per avere ragione di una Roma che si è svegliata tardi incominciando a macinare il suo gioco solo nel secondo tempo.

Ora i giallorossi pur con una partita in meno sono indietro di quattro punti rispetto ai cugini laziali e alla Juve, una distanza non incolmabile ma pur sempre importante. Ben più lontano stanno i rossoneri a meno sette e forse dicono già addio al sogno Champion’s.

Nonostante i peana del caso che le varie Tv hanno cantato in onore del Napoli e dell’Inter e le attenzioni esternate solo a favore della crisi della Juve e del Milan, resta

l’impresa della squadra di Inzaghi

che va a vincere in uno stadio fino a questo momento stregato e per giunta contro i vice campioni d’Europa.

Una partita magari aiutata dalla fortuna, che…aiuta sempre gli audaci, ma giusta perché i biancocelesti si sono rivelati superiori alla squadra di Allegri. E questo grazie soprattutto alla sagacia tattica di Inzaghi che è in grado di leggere le partite come pochi riescono a fare in Europa.

La Lazio ora è terza a pari punti con la Juve e con le ambizioni di Champion’s corroborate rispetto ai milanisti che fino all’altro ieri erano in odore addirittura di scudetto. E rispetto anche ai cugini romanisti che a sentire i vari commentatori sportivi avrebbero dovuto spaccare il mondo intero.

Il campionato è ancora lungo ma lo spartito di cosa dovrebbe accadere è già stato abbozzato e…ci sarà forse da ridere, vedi Inter, Napoli e Lazio e…per qualcuno da piangere, vedi Juve e Milan. Per il resto da segnalare l’impresa della Samp che riesce a recuperare lo svantaggio iniziale contro l’Atalanta e ora è in piena zona Europa a pari punti con il Bologna di Donadoni che incomincia a respirare la zona di alta quota.

Da registrare anche la vittoria di ieri sera del Verona sul Benevento che porta i veneti almeno per ora fuori dalla zona retrocessione e il pareggio acchiappato dal Toro privo di Belotti nello stadio del Crotone raggiunto in classifica dal Verona.

Il Genoa mette in crisi il Cagliari mentre la Fiorentina sembra incominciare a camminare sulle sue gambe grazie alla vittoria scaccia crisi contro l’Udinese. Il Sassuolo sempre più giù non va oltre il pari contro il Chievo.

Di Roberto Crudelini

Cerca ancora

Italiane di tutto di più

IL PUNTO SULLA CHAMPION’S La Juve continua a sperare dopo il pareggio esterno con lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque − 2 =