Home / Guinzaglio / Ecco cosa direbbe Papillon, l’orso acrobata

Ecco cosa direbbe Papillon, l’orso acrobata

Condividi quest'articolo su -->

Al centro delle cronache mondiali (per la CNN: l’artista della fuga) prima per aver superato calcestruzzo e filo spinato ed elettrificato di 4 metri, poi per essersi attirato le simpatie del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, Papillon sarebbe pronto ad andare in letargo.

Ma in cattivita` rischia di vedere compromesso il ciclo naturale dell’animale per accontentare il preoccupatissimo ente autonomo della provincia di Trento.

Ma ecco cosa direbbe, secondo noi, il buon vecchio ergastolano che ha spiccato il volo gia` due volte:

 

Ahahah mi avete ingabbiato ancora una volta, assieme a due miei fratelli, ma vedo male anche voi. In questi immensi termitai di cemento, da dove vi spostate solo per lavorare agli ordini di qualcuno.
Ahahah giusto! Poi avete “le vacanze’, tutti ammassati al mare, un perimetro blu negli stabilimenti, come tante pecore con i cellulari in mano. Ore d’aria sempre più risicate ogni anno che passa. Telecomandati da leader che da decenni parlano di “libertà”.
Ma che cos’è la vostra libertà?
La libertà di consumare la terra, l’animale, il pezzettino di mondo. Tipo formiche nelle mense e nei vostri rifugi con l’orologio in mano. La libertà misera che vi viene permessa e guai chi ve la tocca. Ogni anno un po’ di meno. “Ci volete levare, voi ecologisti, anche questo?” Voi volete ordine e pulizia in sicurezza, nei vostri covi e nelle montagne come i vostri covi, quando vi permettono qualche passeggiata.
Non vi interessa nient’altro che la vostra miseria, con i vostri animaletti domestici che avete umanizzato, fotografato a più non posso, brutalizzato. La vostra natura è il delfinario a pagamento per scimmie e scimmiette ammaestrate. “Questa è la natura bimbi! Imparate ad essere come quei delfini!” Ecco il delfino che salta, yuuuup, evviva! Ahahahah!
Io da qui lo sento ancora l’odore della notte, delle montagne, degli alberi e fra poco vado in letargo per un bel pezzo. Voi? Voi dovete scattare e trottare ogni mattina per permettere la libertà a qualche nababbo che gira negli yacht e negli aerei privati, ahahah, che ridere, che esseri curiosi, ahahah!”

Leggi anche:

L’evasione spettacolare di M49, l’orso ribelle di nuovo in fuga

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

Ricerca e soccorso, a Trieste un’esercitazione interregionale.

TRIESTE – Nei giorni 30 e 31 marzo 2019, in Trieste, avrà luogo un’esercitazione interregionale …