Home / Archivio Tag: euro (pagina 4)

Archivio Tag: euro

Quella truffa antidemocratica chiamata Unione Europea

Inizialmente, l’UE era un’organizzazione per la pianificazione economica congiunta tra sei paesi adiacenti. La pianificazione era settoriale, limitata al carbone e all’industria siderurgica, in seguito anche al nucleare, nel contesto del capitalismo gestito dallo stato dell’epoca postbellica. Successivamente si è sviluppato in una zona di libero scambio, sempre più dedicata …

Leggi tutto »

Abbiamo bisogno di un nuovo sovranismo socialista

Non è possibile risocializzare l’economia, in assenza di un preventivo recupero della sovranità nazionale. Lo Stato nazionale può essere democratico: l’economia globalizzata e senza politica non lo sarà mai. di Diego Fusaro La liberazione dal giogo globalista e dai suoi “vincoli esterni” (modalità Unione Europea), che sovranazionalizzando le decisioni annichiliscono …

Leggi tutto »

Ferrero, LuxOttica e la politica economica da seguire

La Ferrero ha acquisito l’azienda danese dolciaria Keebler, per un affare da 1,3 miliardi, così come la LuxOttica acquisirà la catena di negozi olandese GrandVision. Notizie passate sotto silenzio, ma incredibilmente importanti, perchè attestano una volta di più come la strategia del controllo ferreo dei conti con l’estero funzioni. di …

Leggi tutto »

Facebook Banca Centrale mondiale e l’Italia non può nemmeno stampare Buoni del Tesoro?

Le aziende straniere introducono moneta ma agli Stati “sovrani” tale prerogativa viene sempre piu` limitata. Facebook introduce una moneta, mentre l’Italia non puo` nemmeno introdurre buoni del tesoro di piccolo taglio per saldare i debiti della PA. Per quanto l’intento propagandato da Zuckerberg voglia essere venduto come nobile, il fondatore …

Leggi tutto »

“A Londra ridono di Borghi”, l’ultima sciocchezza di Alan Friedman

Esistono giornalisti che, come lo statunitense Alan Friedman, godono inspiegabilmente di buona fama e reputazione, nonostante l’evidente modestia analitica, accompagnata dall’espressione di giudizi tranchant il più delle volte antitetici alla realtà. Abbiamo già affrontato il caso del compianto Vittorio Zucconi, considerato in maniera eccessivamente generosa un “grande giornalista”, al netto delle ripetute …

Leggi tutto »