Home / Altre rubriche / Zibaldone / Il 2 giugno si conclude “L’Astrattismo in Europa” al Forte di Bard

Il 2 giugno si conclude “L’Astrattismo in Europa” al Forte di Bard

Condividi quest'articolo su -->
Ancora una settimana per ammirare i capolavori dell’Astrattismo Europeo
A cura di Cécile Ciamporcero e Ario Corapi

BARD
(AOSTA) – Ancora per pochi giorni, gli amanti dell’arte avranno l’occasione di approfondire una corrente cruciale del primo Novecento: l’Astrattismo
Il Forte di Bard propone 80 opere provenienti da una collezione privata; un interessante viaggio attraverso l’arte tedesca, russa, ceca e olandese, accompagnati da artisti del calibro di Wassily Kandinsky, Kasimir Malevic e Vladimir Tatlin.
Un percorso che non ospita solo opere pittoriche (soprattutto olii e disegni), ma anche sculture, filmati di videoarte e un’interessante proposta di libri originali (ben 44 pezzi) appartenenti alla medesima corrente; tra gli autori spiccano i nomi di Wladimir Majakovskij, Nikolay Punin e Lajos Kassák. 
Approfondire una parentesi di simile importanza, significa fare chiarezza su uno snodo cruciale del XX secolo; l’Astrattismo, infatti, è un linguaggio tutt’altro che isolato, anzi è perfettamente inserito nel quadro Novecentesco, lo dimostrano le spesso evidenti influenze cubiste e futuriste. Queste contaminazioni, progressivamente sintetizzate ed elaborate, formano la base estetica ed ideologica del Suprematismo, un’arte non descrittiva, capace di trascendere e superare totalmente quella necessità di realismo e di arte figurativa che aveva caratterizzato molte correnti precedenti, tramite la rappresentazione di forme geometriche elementari, semplici. 
Un’esposizione imperdibile, capace di proporre un percorso interessantissimo ad un prezzo più che adeguato (Intero 6,00€, Ridotto 5,00€); sono disponibili audioguide altrettanto economiche, complete, chiare, contenenti brani esplicativi capaci di suscitare l’interesse e di proporre un quadro completo e comprensibile anche al meno competente. Valore aggiunto e di non poca importanza è la macro cornice in cui questa collezione è contenuta: il Forte di Bard, struttura di incredibile bellezza, capace di valorizzare ogni esposizione che ospita, nonostante la maestosità.
Il Forte è aperto dal martedì al venerdì, osservando l’orario 10-18, e il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 19 (la biglietteria di “Astrattismo in Europeo” apre un’ora dopo gli orari appena indicati); lunedì 1° giugno effettuerà un’apertura straordinaria, un’occasione in più per ammirare questa interessante proposta.
@ArioCorapi
Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Attentato alla democrazia: il diritto si rivolta contro i cittadini

Caso maxi antenna 5G nel cortile di una scuola a Frossasco. I genitori preoccupati intentano …