Home / Altre rubriche / Zibaldone / Un trono tra le nuvole (FOTO)

Un trono tra le nuvole (FOTO)

Condividi quest'articolo su -->

Abbiamo visitato la mostra sul Tibet allestita in piazza Carlo Alberto, presso la Biblioteca Nazionale di Torino.

TORINO – Una mostra gratuita è in questi giorni, e fino al 30 di maggio, allestita al primo piano della Biblioteca Universitaria Nazionale, in piazza Carlo Alberto, a Torino. Tra studenti e studiosi degli antichi manufatti della biblioteca, si erge curiosamente un affresco della tanto lontana quanto affascinante cultura tibetana.

Tentando un azzardato paragone, appare opportuna la sede ospitante della mostra: così come dell’antico edificio crollò tutto, salvo la magnifica facciata costruita sotto Vittorio Amedeo II nel Settecento, così l’impero tibetano crollò a causa dell’invasione del 1949, salvo restare in esilio, ma restare, il suo capo politico e spirituale ed il suo governo. Il sei luglio 2015 il XIV Dalai Lama compirà 80 anni, e molto della storia del Tibet è andato perduto, o si è evoluto. La mostra ripropone gli ultimi anni dell’impero del Tibet comtemporaneo, fino al momento dell’occupazione. La biblioteca serba dei volumi antichissimi di spedizioni fatte nei primi del ‘900 da italiani ed europei.

Nell’esposizione sono serbati perfino antichi ed originali manufatti di vestiario e accessori del Tibet ottocentesco.
Come spiega l’Associazione Italia-Tibet, la mostra racconta  la storia moderna (1876-1960) del Tibet attraverso l’autobiografia del XIV Dalai Lama.

Curata da Giovanni Carlo Rocca, tratta della storia moderna del Tibet presentando libri, giornali e riviste d’epoca, fotografie e manufatti originali tibetani: 86 anni di cammino attraverso gli avvenimenti del Tibet, raccontati dalle parole tratte dall’autobiografia del XIV Dalai Lama, pubblicata nel 1962, dal titolo “La mia terra, il mio popolo” (My Land and My People).

Il progetto dell’esposizione è nato dalla collaborazione tra la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, le associazioni Purple Middle Way, l’ABNUT (Associazione Amici della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino), l’associazione MAITRI Centro Studi Buddisti e l’Associazione Italia Tibet; i laboratori dedicati alle scuole saranno realizzati grazie alla collaborazione con l’associazione ARCOTE e la compagnia teatrale STILEMA.

All’interno, un messaggio di sostegno ufficiale del XIV Dalai Lama.

La mostra conterrà parte del patrimonio librario sul Tibet della Biblioteca, il materiale librario e fotografico d’epoca della Purple, oggetti antichi di cultura tibetana di collezioni private e le foto del progetto ‘ Tibet, al di là del tempo – un viaggio fantastico da Lhasa a Torino‘.

Per l’occasione saranno esposte le foto dello stesso progetto realizzate nella città di Trieste.

Durante l’esposizione sarà presentato un estratto del documentario spagnolo del 2014 intitolato “Earth Sutra”, realizzato da Jordi Carot e sostenuto da “Tibet House Foundation Barcelona”, da “Tibet Catalonia” e dalla Purple Middle Way.

“Earth Sutra” è un documentario sulla cultura e sulla condizione tibetana, incentrato su quattro aspetti fondamentali: la giustizia universale, le risorse naturali in Asia, il miglioramento della condizione umana e la sopravvivenza di una cultura che sta scomparendo.

Oltre ad avere il sostegno della “Comunità Tibetana in Italia”, della ”Comunità Tibetana Spagnola” del Venerabile Thubten Whanchen, direttore della Casa del Tibet di Barcellona e dell’Associazione Italia Tibet, la mostra “Un Trono tra le nuvole” è patrocinata da: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Comune di Torino – Provincia di Torino – Regione Piemonte – Consiglio Regionale del Piemonte.

 

Il catalogo della mostra ‘UN TRONO TRA LE NUVOLE’ è diventato un vero e proprio libro sulla storia del Tibet moderno.

Senza nulla interpretare, ci siamo ispirati in gran parte all’autobiografia di Sua Santità scritta nei primi anni ’60.

Racconta in breve la storia del  Paese prima dell’occupazione partendo dalla nascita del XIII Dalai Lama fino alla fuga dal Tibet del XIV Dalai Lama.

Si è voluto dedicare particolare attenzione ai personaggi occidentali, da Alexandra David Neel a Giuseppe Tutti, Sven Heden, Heinrich Harrer, per non parlare delle numerose spedizioni che hanno attraversato il Paese dall’inizio del ‘900 in modo da avere un’idea più precisa di quanto il Tibet già allora suscitasse un grande fascino.

Il libro è arricchito da 30 illustrazioni e da 590 fotografie storiche in modo da dare una più corretta lettura degli avvenimenti.

È inoltre collegato alla mostra che porta lo stesso titolo, nella quale gli avvenimenti sono invece rappresentati da libri, foto e riviste d’epoca di proprietà della Purple Middle Way e delle collezioni sul Tibet della Biblioteca Nazionale. Sarà acquistabile per 20 euro presso al bancone d’ingresso alla mostra.

La mostra, ad accesso libero, è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle 18,00, mentre il sabato osserva l’orario 9,30 – 13,30. Indirizzo: piazza Carlo Alberto, 3, Torino.

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Attentato alla democrazia: il diritto si rivolta contro i cittadini

Caso maxi antenna 5G nel cortile di una scuola a Frossasco. I genitori preoccupati intentano …