Home / Altre rubriche / Varie / Agnese Landini e quel golfino da settecento dollari

Agnese Landini e quel golfino da settecento dollari

Condividi quest'articolo su -->

L’era Renzi sembra terminata (almeno per il momento), gli italiani hanno espresso – tramite il voto – l’odio più profondo che nutrivano per l’ex – premier (chissà poi perché…..) ma le polemiche non sembrano placarsi.
Su chi scrive ha destato molta “curiosità” la diatriba nata intorno al golfino che la Signora Agnese Landini indossava al momento delle dimissioni del marito. Un golfino bianco che pare sia costato settecento dollari (lo avrà comprato negli Stati Uniti quando la coppia ha fatto visita ad Obama?).
Gliene sono state dette di tutti i colori ( come se Agnese non fosse libera di uscire e fare un pó di shopping come tutte noi comuni mortali); è stata definita una raccomandata (perché dopo anni di precariato ha ottenuto una cattedra proprio vicino casa….come se in Italia nessuno di noi abbia mai approfittato di una banale conoscenza anche solo per saltare la fila all’Ufficio Postale); è stata epitaffiata come “racchia“, “transessuale” (cosa abbia la gente contro quei poveri cristi dei transessuali sarebbe interessante saperlo); se la sono presa con questa giovane signora perché lo scorso anno era andata a sciare insieme alla famiglia (nessuno di noi ha mai fatto la famosa “settimana bianca“???), perché ha accompagnato il marito alle visite ufficiali e ha incontrato molti Capi di Stato (e a chi non sarebbe piaciuto entrare alla Casa Bianca e sbirciare come vive l’uomo più potente al mondo), perché ha indossato abiti di Scervino, Armani, Gucci (anche qui…..come ci piacerebbe anche a noi vestire tutte griffate!!!).
Questa signora, che sembra così perbene, non ha mai risposto a nessuna offesa che le è stata rivolta. Mai si è scomposta di fronte alle tante volgarità che le sono state indirizzate soprattutto dal genere femminile a cui ella appartiene.
Ha svolto con grande classe e signorilità il suo ruolo, sorridente, mai ingombrante, gentile.
Viene da chiedersi: da dove proviene così tanto odio? Quando siamo diventati così cattivi verso gli altri?
Forse lo siamo sempre stati e non ce ne siamo mai resi conto.

Chissà come se la caverà la nuova “first lady”; le consigliamo, per le prossime uscite, un completino low – cost magari di Zara….chissà se anche questa volta il popolo insorgerà. 

Condividi quest'articolo su -->

Di Gabriele Tebaldi

Gabriele Tebaldi
Classe 1990, giornalista pubblicista, collabora con Elzeviro dal 2011, quando la testata ha preso la conformazione attuale. Laurea e master in ambito di scienze politiche e internazionali. Ha vissuto in Palestina, Costa d'Avorio, Tanzania e Tunisia.

Cerca ancora

Netflix e altri colossi stanno sdoganando la pedofilia?

E se diventasse politicamente corretto, usare l’immagine di una bambina come figura provocatoria e sempre …