Home / Altre rubriche (pagina 3)

Altre rubriche

Lettera di un italiano in Svizzera

Sono un italiano: fin qui, nessuna colpa. Appartengono alla “classe 1984”: nemmeno questa una colpa. Una “sfiga” forse si: quella di appartenere ad una generazione di mezzo, quella generazione “Y” nata a cavallo tra gli anni ’80 e ‘90: né “figli dei fiori” (per lo più “figli di papà” in …

Leggi tutto »

Quel ringhio LGBT contro il papa è (quantomeno) inopportuno

L’omosessualità è nuovamente un tabù, ma per motivi diametralmente opposti rispetto a quelli di qualche decennio fa. Non si può dire nulla senza aver paura di essere fraintesi. Comprensibilissima la lotta contro l’omofobia, che bisogna condannare, ma bisognerebbe condannare anche la tendenza opposta, ossia l’eccessivo buonismo nei confronti dell’argomento. Se è vero che l’omosessualità …

Leggi tutto »

Compromessi

A un certo punto realizzi che non puoi togliere il “match” ad ogni donna che ti chiede di che segno sei. A meno che tu non sia su Tinder per qualche recondito motivo diverso dal sesso.

Leggi tutto »

Caso Cucchi: giustizia è fatta

“Nell’ottobre 2009, il maresciallo Roberto Mandolini si è presentato in caserma: mi confidò che c’era stato un casino perché un giovane era stato massacrato di botte dai ragazzi, quando si riferì ai ragazzi l’idea era che erano stati i militari che avevano proceduto all’arresto”. Queste parole le ha pronunciate l’appuntato …

Leggi tutto »

Soste e controlli “strani”

Gli stalli con tanto di numero di targa da segnalare sono tanto invasivi da scatenare trame complottistiche. CATANIA – Vuoi sostare? Bé, non basta inserire nell’apposito parcometro le monete per pagare, devi forzatamente digitare gli estremi della targa dell’auto, altrimenti niente agognato scontrino da esporre e, quindi, niente sosta! Questa premessa era …

Leggi tutto »

Papa Benedetto in pellegrinaggio verso casa

  Papa Benedetto XVI è “in pellegrinaggio verso Casa”. Sono scritte di suo pugno le parole contenute nella lettera  inviata al direttore del Corriere della Sera, Massimo Franco. Nove righe in tutto, in cui ringrazia ed informa che “nel lento scemare delle forze fisiche”….”è una grande grazia per me essere circondato, in quest’ultimo pezzo …

Leggi tutto »