Home / Altre rubriche / High Tech / WhatsApp Pay sta per arrivare nel mondo

WhatsApp Pay sta per arrivare nel mondo

WhatsApp sta per rivoluzionarsi. Questo perchè il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, durante l’evento di presenatzione dei risultati finanziari di Facebook ha annunciato l’arrivo di WhatsApp Pay nei prossimi sei mesi in diversi paesi, tra cui anche l’Italia.

Dopo l’arrivo della dark mode, WhatsApp vuole introdurre una nuova modifica molto più importante. Questo sistema di pagamento innovativo è già arrivato in India da qualche anno, su un migliaio di utenti che sta testando la funzione, perciò non ha fatto ancora la sua comparsa nel mondo in modo ufficiale. Dal 2020, però, molti più utenti da Stati diversi potranno presto inviare del denaro ad altri in modo semplice ed intuitivo, attraverso l’applicazione di messaggistica più famosa al mondo.

Come funziona?

WhatsApp Pay vuole cogliere tutte le opportunità che può offrire un’app di messaggistica online: sarà un nuovo sistema di pagamento del tutto digitale che permetterà di rendere immediato e semplice l’invio di denaro da un utente ad un altro. Si basa su tecnologia UPI (Unified Payment Interface) peer-to-peer, piattaforma di pagamento in tempo reale utilizzata per facilitare le transazioni interbancarie. Zuckerberg spiega che l’invio del denaro sarà facile quanto inviare un file multimediale. Oltre ad inviare denaro ai contatti, WhatsApp Pay permetterà anche di pagare nei siti di e-commerce che includeranno questa nuova forma di pagamento insieme alle classiche modalità.

La criptovaluta di Facebook

La criptovaluta Libra

Questa notizia sul lancio globale di WhatsApp Pay arriva a pochi giorni dall’addio da parte di Vodafone della criptovaluta di Facebook, Libra, iniziativa ambiziosa di Zuckerberg che ha come maggiori sostenitori del progetto PayPal, Mastercard, eBay e Visa, la criptovaluta sta però perdendo colpi, senza fare il successo che il CEO di Facebook sperava.

Non è ancora stata annunciata una data specifica per l’arrivo di WhatsApp Pay ma è solo stato confermato che il tutto sarà ufficiale entro sei mesi. 

Leggi anche:

Il nuovo sistema operativo marchiato Facebook

Di Giada Cassibba

Avatar
Nata nel 1999. Si diploma in informatica. Ora studia ICT all'Università di Torino.

Cerca ancora

Nearby Sharing, il futuro AirDrop di Google

Google, insieme a Xda Developers, ha deciso di realizzare Nearby Sharing per Android, un’alternativa al …