Home / Altre rubriche / High Tech / Il 5G inizierà a prendere piede nel 2020

Il 5G inizierà a prendere piede nel 2020

A partire dal 2020 si avvierà un periodo di sperimentazione in diversi paesi, tra cui anche l’Italia, per implementare la quinta generazione delle tecnologie di telefonia mobile, la rete 5G, un grande passo guardando verso la connettività del futuro.

La tecnologia è in fase di sviluppo per tutto il mondo, secondo un’analisi del Global System for Mobile Association si calcola una tempistica di 5 anni per fare sì che la nuova tecnologia possa insinuarsi in Europa con una stima del 30% nel 2025.

Cosa cambierà con il 4G?

Prima di tutto, il 5G sarà molto più veloce della rete 4G (si parla di una rete che potrà consentire agli utenti di scaricare dati alla velocità di 1 gigabyte al secondo), questo permetterà di offrire una navigazione su internet istantanea e garantire connessioni più affidabili con altri dispositivi oltre a permettere lo streaming di film e video in alta definizione in modo molto più veloce.

Inoltre, il 5G diventa molto importante quando si parla di blockchain e pagamenti digitali perchè permette di rendere più performante le linee di comunicazione, la tecnologia e l’economia odierna necessità di una rete più veloce del 4G.

Ma che ne sarà del 4G?

Ovviamente la rete di quarta generazione, come il 3G agli inizi, continuerà ad esistere senza essere del tutto abolito per gli stessi motivi della rete di terza generazione: Non tutti i dispositivi saranno compatibili con il 5G e il nuovo sistema non coprirà geograficamente tutto il territorio da subito.

Il 5G fa male alla salute?

La nuova rete richiederà più sistemi di antenne all’avanguardia con un raggio di azione limitato, per questo le radiazioni elettromagnetiche emesse avranno un livello nettamente inferiore a quello delle reti precedenti.

La banda sarà molto più elevata delle reti che conosciamo che per il 5G arriverà a 26 GHz, le onde elettromagnetiche a questa frequenza sono state però già studiate senza aver rilevato pericoli per la salute di persone e animali.

Le differenze di connettività tra le varie generazioni di reti

 

L’intelligenza artificiale sta prendendo piede nel presente e sarà protagonista nel futuro, per questo i vari mercati di trasporti e industrie, grazie al 5G, avranno la possibilità di usufruire di una gestione intelligente delle reti infrastrutturali e le città potranno diventare città soprannominate “smart”.

Questa nuova connessione influenzerà, l’intera attività economica velocizzando così la trasformazione digitale delle aziende.

Leggi anche:

Fenomeno ICT: ecco le tecnologie che stravolgeranno la società

 

Di Giada Cassibba

Avatar
Nata nel 1999. Si diploma in informatica. Ora studia ICT all'Università di Torino.

Cerca ancora

La chiavetta che permette di “resuscitare” i computer vecchi

Se siete in possesso di un computer lento e troppo vecchio la chiavetta Xtra-PC fa …