Home / Altre rubriche / Chi legge scrive

Chi legge scrive

Perché a tutto c’è un limite

Vabbé, però a tutto c’è un limite. Oggi entro in stazione e vengo accolto sugli schermi da uno spottone di Salvini che recita testualmente Mangiare italiano, bere italiano, fa bene. Prima gli italiani. Ecco, credo siano cose come queste a far vedere a molti italiani una colonizzazione tedesca come male …

Leggi tutto »

Quanto realmente amiamo le istituzioni?

“Sorpresa, gli italiani amano le istituzioni. Spopola il Quirinale, bene anche i partiti”. Questo è il titolone del quotidiano La Sicilia (ma pure di moltissime testate online). Citando, in grassetto, i dati Eurispes vengono esaltati, in un turbinio di percentuali da capogiro: Vigili del fuoco, Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza, …

Leggi tutto »

L’autonomia di pensiero muore nell’ormai becera contrapposizione destra-sinistra

Parlar male di Stefano e Ilaria Cucchi, solo perché ne parla bene la sinistra. Relativizzare l’omicidio di Desirèe Mariottini, solo perché c’è il rischio che venga strumentalizzato dai razzisti. In entrambi i casi, l’autonomia di pensiero muore avvinta dal gorgo dell’irrazionalizzazione/dicotomizzazione. È assurdo che la polizia ammazzi un ragazzo perché …

Leggi tutto »

Lettera di un italiano in Svizzera

Sono un italiano: fin qui, nessuna colpa. Appartengono alla “classe 1984”: nemmeno questa una colpa. Una “sfiga” forse si: quella di appartenere ad una generazione di mezzo, quella generazione “Y” nata a cavallo tra gli anni ’80 e ‘90: né “figli dei fiori” (per lo più “figli di papà” in …

Leggi tutto »

Soste e controlli “strani”

Gli stalli con tanto di numero di targa da segnalare sono tanto invasivi da scatenare trame complottistiche. CATANIA – Vuoi sostare? Bé, non basta inserire nell’apposito parcometro le monete per pagare, devi forzatamente digitare gli estremi della targa dell’auto, altrimenti niente agognato scontrino da esporre e, quindi, niente sosta! Questa premessa era …

Leggi tutto »

Attenti al clima… quello politico

la lettera di @V_Mannello In una climax verticale preoccupante si assiste all’arroventarsi della scena politica, e non solo a cagione delle elezioni… lle soglie dei 70 anni, ed avendo vissuto dall'”interno” sia il ’68 come pure gli “anni di piombo”, ritengo giusto portare il mio modestissimo contributo nel valutare il …

Leggi tutto »