Home / Affari di Palazzo / SCorretti / Mi sono rotto il c****: domani fondo una ONG

Mi sono rotto il c****: domani fondo una ONG

Cioè praticamente gli stravizi privati di Berlusconi, condannabili o meno in base alla propria morale, erano un misto di sfruttamento della prostituzione, schiavismo, pedofilia e non so manco io quale altro turpe crimine.

Se invece c’è il vago sospetto che le Ong partecipino ad una vera e propria tratta di carne umana apriti cielo: non si fa, non è bello, ma come, uffa, ooooooooooooh.

E allora mi sono rotto il cazzo. Domani fondo una Ong. La chiamo fregna onlus. La mia nave sarà battezzata Silvio Berlusconi e prendo un impegno solenne con gli italiani: faccio da taxiscafo solo alle sexy migranti con le tette giganti.

Saveryø Tœmmasy per
Scorretti – una rubrica satirica a cura di MConterio

Di Federico Altea

Cerca ancora

Serenità

Non si respirava un clima così sereno dalla presa della Bastiglia. (PS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 12 =