Home / Affari di Palazzo / Politica interna / La scusa di Conte per abolire il contante: “Favorisce la diffusione del virus”

La scusa di Conte per abolire il contante: “Favorisce la diffusione del virus”

Condividi quest'articolo su -->

La notizia è alla fine di un articolo di La Stampa che informa che Conte, con Dpcm, ha prorogato le restrizioni anti-Covid fino al 7 ottobre.

di Maurizio Blondet

In fondo, a caratteri piccoli:

Inoltre è allo studio un piano per ridurre l’uso del contante, possibile veicolo di contagio. Il Presidente Conte ha incontrato questa sera i principali prestatori di servizi di pagamento in Italia (istituti di credito e Poste) nell’ambito del Progetto Italia Cashless. Tutti i partecipanti all’incontro sono pronti per partire e collaborare insieme al Governo per la piena riuscita del progetto.

Applausi dal Fatto Quotidiano.

Piano cashless, Conte accelera: incontro con banche e Poste. Gualtieri: ‘In questi mesi boom di pagamenti digitali, leva contro l’evasione’

Il Fatto Quotidiano si esalta quando può riportare ogni parola del suo idolo: “:.. a parlare del piano cashless è stato anche il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri: “Sta per partire piano cashless per la digitalizzazione dei pagamenti”, ha detto intervenendo alla Festa dell’Unità del Partito democratico a Modena, “c’è un boom in questi mesi. Può essere una grande leva per combattere l’evasione fiscale. Questo governo quando ha fatto annunci li ha rispettati”.

Gualtieri ha rivendicato la compattezza dell’esecutivo: “La nascita del nostro governo ha consentito di salvare l’Italia, è sotto gli occhi di tutti il rischio di trovarsi con una pandemia con forze che non credono alla scienza, contro l’Europa”.

Anche Repubblica loda Gualtieri

come artefice della la “crescita oltre le previsioni. – 8 per cento

Il Ministero della Verità aggiunge:

Il premier, proprio al termine degli Stati generali di metà giugno, aveva ribadito come il piano cashless fosse in cima alle sue priorità. … Proprio questa settimana si aprono le discussioni sulle linee guida per il Recovery fund e il presidente del Consiglio ha più volte annunciato come parte dei fondi saranno usati per permettere una cosiddetta “transizione dolce” verso il piano cashless. Il 9 settembre il capo del governo, assieme al ministro per gli Affari Ue Enzo Amendola presenterà le linee guida sull’uso dei fondi che arriveranno grazie al Recovery fund.

Dunque si accelera: l’uso del contante sarà vietato. E tutto per Dpcm, ossia in piena e completa illegalità democratica e illegittimità. Ma naturalmente nel mutismo di Mattarella, nel pieno tradimento dei deputati e senatori della maggioranza, ma con l’approvazione della UE e delle banche, che è quello che conta.

E nella totale passività del popolo di morti asintomatici.

 

Leggi anche:

Eliminazione del contante e crociata contro l’evasione: Conte dichiara guerra alla classe media

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

Le ragioni del NO di Augusto Sinagra

Nell’eterna diatriba tra la necessità di snellire l’apparato legislativo e il rischio di svilire il …