Home / Affari di Palazzo / La proroga dello stato di emergenza senza emergenza è solo strumentale, parola di Augusto Sinagra

La proroga dello stato di emergenza senza emergenza è solo strumentale, parola di Augusto Sinagra

Condividi quest'articolo su -->

Negli ultimi giorni di luglio ci sono state un paio di grosse novità qui nella nostra povera Italia. La prima novità è la proroga dello stato di emergenza da coronavirus: doveva scadere il 31 luglio ma il governo lo ha prorogato fino al prossimo 15 ottobre. Le opposizioni si sono opposte, ma non è servito a nulla: la proroga è stata fatta.

di Costantino Ceoldo

La seconda novità è che i senatori italiani della maggioranza governativa hanno votato contro il leader della Lega Nord Matteo Salvini, all’opposizione dall’agosto scorso, accogliendo la richiesta di processo di alcuni magistrati.

Secondo i giudici, Salvini è colpevole di sequestro di persona per aver bloccato l’ennesima nave straniera che voleva sbarcare su uno dei nostri porti il suo carico di rifugiati soccorsi in mare (loro versione). Era un po’ più di un anno fa, Salvini era ministro dell’Interno nel governo numero uno del primo ministro Giuseppe Conte: non era all’opposizione come adesso e, secondo lui, non era nella posizione di prendere da solo una simile decisione.

Il governo numero due del primo ministro Giuseppe Conte è a sua volta finito sotto inchiesta per la gestione della crisi coronavirus e per l’impressionante numero di morti che l’epidemia ha provocato. In che modo la proroga dello stato di emergenza può influenzare le indagini ed un eventuale processo? Perché viene ancora mantenuto il segreto di Stato sui alcuni verbali ritenuti importati per comprendere le decisioni prese nei primi tempi dell’epidemia?

Sono domande importanti, che ho posto assieme ad altre ad Augusto Sinagra, uno degli avvocati che ha avviato le azioni legali contro il governo ancora in carica.

D) Lei ed altri avvocati italiani alcuni mesi fa avete interessato la magistratura riguardo la gestione governativa dell’epidemia di coronavirus nel nostro Paese. A che punto sono le vostre istanze?

Unitamente all’Avvocato Alfredo Lonoce di Lecce ho denunciato Conte, Lamorgese e Speranza per avere provocato colposamente, e cioè per omissione di tempestivi provvedimenti, il diffondersi dell’epidemia e avere causato centinaia di omicidi a titolo di colpa. Successivamente all’ingresso indiscriminato sul territorio nazionale di moltitudini di clandestini dei quali moltissimi già affetti dal virus, abbiamo denunciato Conte, Lamorgese e Speranza per aver causato dolosamente un nuovo diffondersi della epidemia.

D) Quali effetti ha e avrà la proroga dello stato di emergenza almeno fino al prossimo 15 ottobre e recentemente decisa dal governo del primo ministro Giuseppe Conte?

La proroga dello stato di emergenza senza emergenza è strumentale, per le sicure ulteriori proroghe che seguiranno, ad impedire le consultazioni elettorali regionali e il referendum sul cosiddetto taglio dei Parlamentari per arrivare a far eleggere il nuovo Capo dello Stato da questa attuale maggioranza parlamentare che non riflette più la volontà popolare maggioritaria.

D) Il TAR del Lazio ha ordinato di togliere il segreto sui verbali del comitato tecnico scientifico sull’emergenza epidemiologica ma il Consiglio di Stato ha annullato la decisione. La partita è chiusa definitivamente?

Il Consiglio di Stato non ha annullato la sentenza del TAR ma ne ha sospeso la esecuzione fino al 10 settembre, data dell’udienza. Il problema è un altro: se il governo vuole mantenere ostinatamente il segreto sui verbali delle riunioni del c.d. Comitato Scientifico per il Covid, evidentemente ha da nascondere gravissime responsabilità che, come sembra abbia detto l’Avvocatura dello Stato nell’atto di appello, potrebbero compromettere – per le reazioni popolari – l’ordine pubblico e la sicurezza nazionale.

D) A questo punto viene da chiedersi dove siano tutti i libertari di sinistra che in passato hanno sempre chiesto venisse rimosso il segreto di Stato sugli accadimenti più dolorosi per la nostra Nazione…

Non ho idea di dove siano finiti i c.d. “liberatori di sinistra” che di sinistra non hanno niente e che hanno sempre agito contro la libertà.

D) Secondo i dati ufficiali, l’epidemia ha causato più di 35000 morti in Italia. Ammettendo pure (parlo per assurdo, come semplice ipotesi) che il governo abbia delle responsabilità, come si può pensare che accetti di risponderne in un tribunale ordinario?

Non so quanti sono stati i morti per il Covid, credo molto meno di 35 mila. Il governo certamente ha grandi responsabilità. Risponderne al Tribunale dei Ministri non richiede una sua preventiva “accettazione”.

D) Che ne pensa dell’autorizzazione al processo contro Matteo Salvini, che il Senato italiano ha concesso pochi giorni fa?

Il processo contro Matteo Salvini è una assoluta vergogna che, per l’inesistenza del reato, rende palese lo scopo di colpire un avversario politico per mezzo di una larga parte della magistratura che non esito a definire sporca e corrotta.

 

 

Leggi anche:

“I 5 Stelle sono un prodotto in vitro e il PD un pericolo per l’economia”, il punto di vista di Sinagra

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

Referendum: promemoria per gli elettori del SI’

Il fronte del taglio ha trionfato con percentuali bulgare. Adesso però, a scrutini chiusi e …