Home / Altre rubriche / Chi legge scrive / Il M5S ha bisogno di un apparato di propaganda, ed è già tardi

Il M5S ha bisogno di un apparato di propaganda, ed è già tardi

Il consulente della comunicazione Rocco Casalino con il fondatore del M5S Beppe Grillo.

Dubito che qualcuno in Italia si ricordi di un episodio accaduto nei primi anni novanta negli Stati Uniti, in un momento decisivo per l’affermazione del liberismo selvaggio.

I media si guardano bene dal menzionarlo e i politici, anche quelli a cui potrebbe rivelarsi utile, sono troppo superficiali o ignoranti per averne nozione. Parlo di David Dinkins e del quadriennio in cui fu sindaco di New York. Nel decennio precedente la metropoli era precipitata in una spirale di violenza, disordine e sfiducia, e Dinkins la risollevò; in nessun periodo la criminalità diminuì come durante il suo mandato. Ma i giornali e i network televisivi fecero finta di niente e Dinkins stesso pensò soltanto ai risultati e non al modo di farli conoscere o di fondarli su un’ideologia facilmente comunicabile e recepibile.

Così fu scalzato da Rudolph Giuliani, che restò al potere per otto anni con lo slogan della “tolleranza zero”; poco importò che i suoi risultati fossero modesti: la gente aveva bisogno di una retorica forte, di una sensazione di sicurezza ancor più che di vera sicurezza, e naturalmente i media fecero la loro parte attribuendogli il nomignolo di “sceriffo” e successi inesistenti o già ottenuti dal suo predecessore. 

Qual è lo scopo di questa parabola?

Ricordare a Virginia Raggi, a Luigi Di Maio e al M5S in genere che politicamente non si vive e sopravvive di soli fatti, neppure se oggettivamente positivi. Non in questa epoca dominata dalla disinformazione e dalla virtualità. I fatti servono ma solo se ci sono anche i mezzi per divulgarli. Per cui l’assoluta priorità dei pentastellati deve essere la costruzione, a questo punto con urgenza, di un apparato di propaganda (ma va chiamato “di informazione”) in grado di contrastare quello di liberal e liberisti.

Francesco Espramer*
_________________

*Estratto da post pubblico su Facebook.

Cerca ancora

L’UE si poggia su una mistificazione storica?

Sulla risoluzione del parlamento europeo, che equipara comunismo e nazismo e che sostanzialmente invita gli …