Home / Affari di Palazzo / Esclusivo G7 Torino: video degli scontri, interviste e commenti

Esclusivo G7 Torino: video degli scontri, interviste e commenti

IL REPORTAGE

TORINO – Nell’arco della settimana che ci siamo lasciati alle spalle, in quel di Venaria Reale, una cittadina amministrata dai 5 Stelle nella prima cintura torinese, si è tenuto il G7. I ministri dei sette paesi economicamente più avanzati del pianeta si sono districati tra visite alla città di Torino ed incontri istituzionali presso la Reggia savoiarda, per parlare di lavoro, tecnologia ed innovazione.

Nel seguire le manifestazioni di protesta ed intervistare politici di spicco della realtà torinese abbiamo trovato una resistenza da parte del movimento di governo dell’amministrazione cittadina nel rilasciare dichiarazioni. Il Movimento cinque stelle, inoltre, è stato investito da una polemica politica che non pare del tutto ingiustificata.

Se rappresentanti della regione di detto partito sono andati a manifestare in piazza con i movimenti anarchici rivendicando tale scelta, il sindaco torinese Chiara Appendino, ritornata da una visita istituzionale a Madrid in un modo che è stato giudicato rocambolesco dagli avversari politici, ha invece fatto gli onori di casa. Ha infatti fatto recapitare barolo e guide turistiche a tutti i ministri stranieri, ospitati in un hotel nella centrale piazza Carlo Emanuele II, blindata per l’occasione.

Il clima, nella manifestazione di sabato, è diventato rovente. Abbiamo assistito a pochi passi, e ripreso come da video sottostante, i momenti di quella che è diventata presto una guerriglia urbana. Abbiamo visto fuochi d’artificio lanciati contro i poliziotti che li hanno scansati con un calcio, rimanendo fermi nella loro posizione, stoicamente. Abbiamo visto provocatori, petardi, idranti, lacrimogeni, giornalisti che scappavano da tutte le parti e giornalisti che, col casco press e la maschera antigas, si sono stretti fra forze dell’ordine e facinorosi, con lo scopo di dare un’informazione corretta e approfondita ai propri lettori. Abbiamo provato a fare del nostro meglio.

Federico Altea
Michele Crudelini

–> LEGGI IL COMMENTO A MARGINE <–

Di Federico Altea

Cerca ancora

Quello Stato debole che sa alzare la voce solo con i morti

Lo stesso Stato che ha permesso le stragi di Capaci e Via D’Amelio e che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × due =