Home / Affari di Palazzo / Politica interna / Classismo à la gauche

Classismo à la gauche

Condividi quest'articolo su -->

Con una certa boria, per niente nuova, ma con un alito di ignoranza che non può che lasciare stupiti (così come ha lasciato stupiti giornalisti/storici come Luca Telese) Michele Serra, autore del pregiato “Gli sdraiati”, ha scritto un trafiletto da far rizzare i peli sulle braccia.

Parlando del bullismo, argomento su cui il nostro più recente contributo si ravvisa in questo pezzo, Serra è riuscito laddove altri prima di lui avevano fallito: svelare il chiaro volto de la gauche Engels e caviale. Materiale perfetto per la pagina facebook “Socialisti gaudenti”, il cui paladino indiscusso è il re dell’apericena e primo ministro della Giustizia non laureato nella storia della Repubblica Andrea Orlando.

Ma ecco il pezzo:

L'immagine può contenere: sMS

In questa colonnina della tipica lunghezza delle “pietre” lanciate nello stagno da Gramellini, la rubrica “L’Amaca” riesce ad adoperare categorie con le quali l’editorialista pare non avere alcuna familiarità, portando esempi totalmente sballati che avrebbero fatto sorridere per la pochezza loro già 30 anni fa.

L’idea di parametrare l’educazione al ceto sociale non è sicuramente razzismo intellettuale, al quale il pennivendolo non può certo ambire, ma soltanto becero classismo fuori dal tempo e fuori dal mondo. Dall’ovattata redazione di Repubblica riescono ancora a scaturire trame soporifere e demenziali, pronte e servite all’uso compiacente di radical collinari middle age con molto tempo libero. Gente che legge il corposo giornale fondato da Scalfari e si rallegra, sapendo che ha i figli al liceo privato e che non si sporcano di certo col mondo…

Postilla che pare non necessitata, ma forse invece sì (sic): ben si sa che i peggiori sono i figli di papà, col culo sempre parato. Figli magari di quei papà che si professano vicini al popolo. Sì, vicini, ma non del popolo. Sarebbe ora di aggiornare il modo di dire aggiungendo una parentesi: poveri (ricchi) ignoranti.

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

L’errore della Lega: difendere Fontana e perdere la Lombardia

Nel maggio scorso ho postato un articolo dal titolo “Il problema Fontana”, su come il …