Home / Affari di Palazzo / Politica interna / «L’Italia è un paese incostituzionale»

«L’Italia è un paese incostituzionale»

Condividi quest'articolo su -->
“Art.1: la sovranità appartiene non al popolo, ma esclusivamente ai banchieri.”

Purtroppo, la Suprema corte punta il dito sulla legge elettorale, quando dovrebbe occuparsi di tutti gli articoli (e sono tanti) dove la “carta” approvata dall’assemblea costituente nel dicembre 1947, non viene rispettata. Dal momento che viene detto e ripetuto che è un modello di libertà e democrazia, ci spieghino perché, a cominciare dall’art. 1, si rema c
ontro in acque torbide ed infette. 


L’Italia non è più una repubblica fondata sul lavoro. Ce lo stanno togliendo con mezzi sottili e sopraffini per ridurci alla fame ed alla miseria arricchendo sempre di più gli ” aguzzini” che tirano i fili dietro il sipario perché ciò avvenga sistemicamente. Insistere sulla legge elettorale è grottesco. L’America vota da più di 200 anni sempre con la stessa, mentre noi, dopo averne cambiate quattro, siamo ancora alla ricerca di quella “giusta”. (Al mattarellum, al porcellum, all’Italicum, si va ora aggiungendo anche il “democratellum” del M5S).

Meglio trincerarsi dietro un “no comment”, perché ai fatti non c’è nulla da aggiungere. Sull’ ICI o IMU , invece, che colpiscono la casa in cui ci si abita, si può affermare che sono in netto contrasto con l’art. 47, che recita :” La Repubblica favorisce l’accesso al risparmio popolare alla proprietà dell’abitazione“. Visto che è pure crudelmente salassato chi ha il mutuo da pagare alle banche, è chiaro che l’articolo della costituzione va a farsi benedire.

Insomma, a rileggere i 139 articoli che la compongono, si può amaramernte prendere atto che la Costituzione italiana, che non è comunque la Bibbia, è continuamente raggirata per danneggiare la cittadinanza. Inoltre si deve sottolineare, ed evidenziare a caratteri cubitali, che non vi è alcun cenno al quarto potere dello stato (dopo quello legislativo, esecutivo e giudiziario) , che è quello economico-finanziario-monetario, volutamente taciuto come il peggiore dei tabù. Ma ritorniamo a bomba sull’art.1: la sovranità non appartiene al popolo, ma esclusivamente ai banchieri. Di Giuseppe Franchi Naa

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

La missione degli antiliberisti contro la politica gossip

Non è che il liberismo usi il gossip; il liberismo “è” il gossip, ossia superficialità, …