Home / Affari di Palazzo / Politica interna / Rumori e malumori nel Pd

Rumori e malumori nel Pd

Condividi quest'articolo su -->

Il sindaco veneziano Giorgio Orsoni, dopo essere stato una settimana nell’occhio del ciclone, è già libero. Ha patteggiato 4 mesi per finanziamento illecito (con una multa di 15mila euro), ha messo nei guai 3 membri del Pd ed è ritornato in municipio come se niente fosse perché la sospensione gli è stata revocata (ma poi è stato costretto a dimettersi per le pressioni ricevute dal partito cancellando in un colpo solo la sua vicenda giudiziaria e politica).

Sarà meglio non commentare la questione morale sbandierata da Renzi, che a caldo, sullo scandalo Mose appena scoppiato, aveva accusato di “alto tradimento” i politici che rubano, aggiungendo pure che dovevano essere buttati fuori dal partito a calci, perchè la realtà è un’altra (ci sono 4 indagati nella “corte” del suo governo). Come non bastasse, il premier cialtrone ha pure da fare i conti con il suo partito spaccato sul caso Mineo, ormai ritenuto un’epurezione che ha tutta l’aria di avere un seguito che mette a rischio le riforme annunciate. Renzi però non demorde, anzi dall’alto della sua presunzione (forse con un asso nella manica), va dicendo che il suo partito non è un taxi, mettendo l’altolà ai 14 dissidenti Pd (pro Mineo).

Dimostra comunque di avere la memoria corta, perché 101 franchi tiratori del Pd hanno impedito a Prodi di salire al Quirinale, e quando c’è una crepa c’è il pericolo che crolli tutta la baracca. Ma c’è un incontro a breve tra Renzi e Berlusconi che potrebbe rovesciare la politica come un calzino e che molti reputano inquietante. E’ innegabile che tra i due leaders esista una simpatia notevole e gli esponenti di Fi e del Pd sono in subbuglio. Fare previsioni non conviene non solo perché possono rivelarsi sbagliate, ma perché possono dimostrare coi fatti che in politica, d’impossibile, non c’è proprio nulla.

di Giuseppe Franchi     N.a.a. 

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Le ragioni del NO di Augusto Sinagra

Nell’eterna diatriba tra la necessità di snellire l’apparato legislativo e il rischio di svilire il …