Home / Affari di Palazzo / Politica interna / Spunta l’avvocato del diavolo

Spunta l’avvocato del diavolo

Condividi quest'articolo su -->

Si tratta di Vittorio Dotti, l’ex compagno del teste Omega Stefania Riotto, che con le sue deposizioni fece arrestare Cesare Previti. Salta fuori dopo quasi 20 anni quest’avvocato dimenticato dai media, perché improvvisamente gli è venuta la voglia di raccontare la sua verità in un libro (intitolato l’avvocato del diavolo) sui motivi che lo spinsero a rompere con Berlusconi nel 1996. A contrastarlo nella trasmissione di Lilli Gruber (05/06) c’era Daniela Santanché, che dopo avergli dato del “pirla” perché durante 14 anni vissuti gomito a gomito con Dell’Utri e Previti , non s’era accorto di far parte di un grumo di malaffare. Non paga del termine, ha pure letto un’intervista rilasciata da Stefania Riotto, che senza mezzi termini lo definiva un uomo ignobile, che non solo aveva tradito Berlusconi, ma anche lei, perchè voleva il posto di Previti.

Servito l’avvocato, ha pure confermato di non far parte del cerchio magico berlusconiano, perchè non sta né con Toti né con Fitto. A quanto pare non le piace affatto la stella polare dell’ex cavaliere che insiste nell’alleanza per aggregare i “moderati” (parola che non gradisce e che le dà fastidio, opinione che condividiamo) senza tracciare una linea direttiva del partito che si sta sfarinando. Se ne vuole andare anche lei da Fi per approdare a FDI-An, donde proviene?

Lo si vedrà in seguito, tanto più che già nelle elezioni politiche del 2008 si allontanò dal PdL preferendo “La Destra” di Storace, che ottenne il 2,1%. Anche Mara Carfagna storce il naso a questa FI che perde smalto, idee, elettori e pezzi per strada ogni giorno che passa. Se l’araba fenice (Berlusconi) riuscirà a risorgere ancora una volta dalle sue ceneri, lo vedremo. In politica nulla si deve dare per scontato.

di Giuseppe Franchi     N.a.a. 

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

L’attuale opposizione italiana: una “destra” odiosa

Odio questa destra senza tradizioni, senza onore, senza fede e senza patria, senza disciplina, questa …