Home / Affari di Palazzo (pagina 4)

Affari di Palazzo

Macron è lo sconfitto del vertice sulla Libia

Al termine della Conferenza di Palermo sulla Libia, il Presidente francese Emmanuel Macron è lo sconfitto per eccellenza di questa complicata partita. Tra esternazioni sopra le righe, un costante calo dei consensi interno e le iniziative del Governo italiano, l’inquilino dell’Eliseo è caduto in una crisi di nervi. Ed è …

Leggi tutto »

Da Cazzullo a Vecciarelli, quei disertori che piacciono al Quirinale

Il sopravvalutato Aldo Cazzullo che vuole bianchettare l’eroismo di Gabriele D’Annunzio dalle pagine di storia. Un inquietante Capo di Stato maggiore che nega l’utilità dei confini statuali. Il tutto condito dall’immancabile incitamento del Presidente della Repubblica a cedere ulteriori porzioni di sovranità all’Unione europea “garante di pace”. L’Italia decide di …

Leggi tutto »

Europeisti in festa per l’Esercito unico europeo (e Putin se la ride)

Capitanati saldamente dall’esaurito Emmanuel Macron, gli europeisti (o euroinomani, per dirla alla Fusaro), sono da almeno una settimana molto attivi nel parlare di un non meglio precisato Esercito unico europeo. L’ultima novità, in ordine cronologico, a tale invereconda e assolutamente incredibile ipotesi, è l’appoggio di Putin a tale idea. L’esercito europeo, …

Leggi tutto »

Chi è Carlo Cottarelli, il sicario della Troika in Italia

Dopo l’incarico lampo come Primo Ministro italiano, subito revocato, Carlo Cottarelli sembra avere ancora il dente avvelenato contro l’attuale Governo, reo di averlo estromesso. Nascosto dietro un volto apparentemente docile e ridanciano, si nasconde in realtà un personaggio calcolatore, ma soprattutto vendicativo. La scuola neoliberista ha formato Cottarelli Vediamo dunque …

Leggi tutto »

Trump sconfitto? La storia dice il contrario.

Le elezioni di Midterm hanno quasi sempre visto i presidenti in carica prendere sonore batoste. Spesso, perdendo la maggioranza anche al Senato.   Sulla nostra carta stampata si iniziano a rincorrere alcune fantasiose farneticazioni riguardanti, non tanto una memorabile vittoria dei dem, quanto piuttosto una presunta débâcle di Trump. A …

Leggi tutto »

L’opera di negazione degli europeisti

La fedeltà dei filoeuropeisti verso l’UE ha assunto dei connotati dogmatici, i quali impediscono ogni tipo di approccio critico: come dimostra la recente polemica sulla Banca Europea per gli investimenti. Se da una parte la narrazione corrente è solita parlare di euroscettici, dall’altra sarebbe appropriato ribattezzare gli europeisti -o filoeuropeisti- …

Leggi tutto »