Home / Affari di Palazzo (pagina 20)

Affari di Palazzo

“Italia in netta ripresa”, il bollettino di Banca d’Italia che nessuno vi leggerà

di Giuseppe Masala Volevamo sommessamente far notare che ieri la Banca d’Italia ha divulgato il bollettino statistico “Bilancia dei Pagamenti e posizione patrimoniale sull’estero” valevole fino al mese di Aprile di quest’anno. La situazione è la seguente Il Saldo delle Partite Correnti ha avuto un surplus del 2,7% del Pil. …

Leggi tutto »

Facebook Banca Centrale mondiale e l’Italia non può nemmeno stampare Buoni del Tesoro?

Le aziende straniere introducono moneta ma agli Stati “sovrani” tale prerogativa viene sempre piu` limitata. Facebook introduce una moneta, mentre l’Italia non puo` nemmeno introdurre buoni del tesoro di piccolo taglio per saldare i debiti della PA. Per quanto l’intento propagandato da Zuckerberg voglia essere venduto come nobile, il fondatore …

Leggi tutto »

Salvini si fa ipnotizzare da Trump e mostra le sue lacune in politica estera

La visita ufficiale del Ministro degli Interni, nonché vicepremier italiano, Matteo Salvini negli Stati Uniti doveva essere l’esame di maturità del segretario del Carroccio. L’occasione si è invece presto svelata come conferma dell’inadeguatezza di Salvini nel maneggiare il già difficile dossier della politica estera italiana. Su questo giornale abbiamo manifestato …

Leggi tutto »

Vuoi vedere che il “partito delle toghe” esiste davvero?

Prima ancora di iscriversi a Giurisprudenza o Scienze politiche, insomma alle scuole superiori, durante il corso di filosofia viene insegnata la divisione dei poteri dello Stato teorizzata durante l’Illuminismo. Montesquieu, infatti, profetizzava uno stato funzionante diviso nei suoi  preminenti poteri: il legislativo, l’esecutivo ed il giudiziario. Ecco che pero` la …

Leggi tutto »

“A Londra ridono di Borghi”, l’ultima sciocchezza di Alan Friedman

Esistono giornalisti che, come lo statunitense Alan Friedman, godono inspiegabilmente di buona fama e reputazione, nonostante l’evidente modestia analitica, accompagnata dall’espressione di giudizi tranchant il più delle volte antitetici alla realtà. Abbiamo già affrontato il caso del compianto Vittorio Zucconi, considerato in maniera eccessivamente generosa un “grande giornalista”, al netto delle ripetute …

Leggi tutto »

È iniziata la caccia a Bagnai

La candidatura del più autorevole economista No Euro alla carica di Ministro per gli affari europei, sta scatenando un’ondata di panico in seno al clero mediatico europeista. Dando inevitabilmente il via, alla solita squallida macchina del fango.   E’ iniziata la caccia alle streghe. O, per meglio dire, la caccia …

Leggi tutto »