Home / Affari di Palazzo / Esteri / Il virus non deve essere una scusa per ridurre la libertà, ora lo ammette anche l’UE

Il virus non deve essere una scusa per ridurre la libertà, ora lo ammette anche l’UE

Condividi quest'articolo su -->

Ue: «I diritti piu forti del Covid». A stabilirlo è l’Unione Europea, attraverso una risoluzione della Commissione libertà civili, votata a larga maggioranza ( 496 voti favorevoli, 138 contrari e 49 astensioni), attraverso la quale viene rimarcato l’invito a non trasformare la pandemia in una scusa per ridurre gli spazi di libertà dei cittadini.

di Filippo Nesi

Così come non deve diventare una scusa per legiferare aggirando il controllo del Parlamento, attraverso un abuso del potere legislativo in capo al governo. Le misure di emergenza nazionali, secondo l’Ue, rappresentano un «rischio di abuso di potere» e qualsiasi restrizione che riguardi democrazia, Stato di diritto e diritti fondamentali deve essere «necessaria, proporzionale e limitata nel tempo».

Sono, dunque, necessari «controlli adeguati ed equilibri parlamentari e giudiziari». Esattamente quello che, in questi mesi, ha chiesto l’opposizione in Italia, che ha duramente contestato il ricorso ai dpcm, che poco spazio hanno lasciato al dibattito parlamentare.

Nella risoluzione viene evidenziato

che anche in uno stato di emergenza «i principi fondamentali dello Stato di diritto, della democrazia e del rispetto dei diritti fondamentali devono prevalere». Le misure straordinarie dovrebbero, infatti, «essere accompagnate da una più intensa comunicazione tra governi e parlamenti», per evitare anche che la pandemia diventi una scusa per scavalcare il controllo del Parlamento, approvando, dunque, norme non direttamente legate al Covid.

Da qui l’invito ai Paesi membri a considerare la possibilità di uscire dallo stato di emergenza o di limitare in altro modo il suo impatto sulla democrazia, prevedendo migliori «garanzie», attraverso un atto legislativo che stabilisca gli obiettivi, il contenuto e la portata della delega di potere dal legislativo all’esecutivo.

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

Shock in Francia: repressioni violente della polizia e leggi contro la libertà di espressione

La violenza inaudita con la quale la polizia in Francia ha gestito la protesta pacifica …