Home / Affari di Palazzo / Esteri / Il tradimento del Governo nelle ultime 48 ore

Il tradimento del Governo nelle ultime 48 ore

Avete votato (almeno una delle fazioni de) il governo giallo-verde?

Forse dovreste tenere conto, in vista delle elezioni europee che s’approssimano, che nelle ultime 48 ore sono state inverate alcune politiche, nei momenti decisionali chiave, totalmente in contraddizione con le dichiarazioni elettorali e con le linee di pensiero dell’elettore.

Il Governo guidato da Giuseppe Conte ha votato il rinnovo europeo alle inutili sanzioni alla Russia e totalmente deleterie per l’economia italiana

Il Governo ha messo in pericolo i militari italiani presenti nel Libano con dichiarazioni assurde del Ministro dell’Interno che ha chiamato i soldati di Hezbollah – che dobbiamo ringraziare per le battaglie decisive da questi vinte contro Isis – dei terroristi.
Qualche ora prima lo stesso ministro blaterava via Twitter di un nuovo “asse Roma-Berlino”, considerata la crisi politico-economica francese…

In ultimo, infine, il ridicolo mettersi in riga di fronte all’arroganza dell’Unione oligarchica europea, per cui la manovra finanziaria si limiterà a produrre un 2,04% di deficit. Quando in campagna elettorale si prometteva di infrangere il 3% di deficit spending. Ed oltretutto un oligarca europeo francese – Pierre Moscovici – apre alla Francia dei gilet gialli la possibilità di sforare tale limite.

Viene perfino il sospetto che l’Esecutivo abbia deciso appositamente di concentrare tutte queste decisioni in un arco temporale così ristretto, per limitare le critiche in un lasso cronologico più ristretto e con meno conseguenze elettorali.

Cerca ancora

#Fakenews Mentana: rigirate le parole di Tajani su Mussolini

Un giornalista dovrebbe soprattutto ricercare la verità. Ecco perché ormai Enrico Mentana si palesa ormai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 1 =