Home / Affari di Palazzo / Esteri / Secondo “il Foglio” Guaidó va bene perché è bello?

Secondo “il Foglio” Guaidó va bene perché è bello?

Secondo il Foglio potrebbero essere i belli a salvare la situazione in Venezuela.

Dopo il caso di Libero, quotidiano che vive grazie ai finanziamenti pubblici (peraltro legati alle testate di partito) e se ne esce con titoli come “bastardi islamici” “c’è poco da stare allegri – aumentano i gay scende il PIL”, eccetera, un altro giornale che probabilmente vive di finanziamenti, leccate e snobismo, oggi se ne esce con questo bellissimo editoriale sulla bellezza dell’autoproclamatosi presidente venezuelano Guaidó, appoggiato prontamente – e sospettosamente – da Trump e seguaci.

La giornalista de Il Foglio fondato da Ferrara e diretto dal suo delfino Cerasa, Simonetta Sciandivasci, infatti, riprende il filotto del buonismo e cattivismo, ma lo gira in una novella declinazione: belli contro imbruttiti (brutti sarebbe stato troppo lombrosiano perfino per lo snobissimo Foglio). Un giudizio estetico, quindi, associato ad una valutazione politica piuttosto labile a livello democratico, come abbiamo poche ore fa, e nei giorni scorsi dettagliato.

Ai lettori l’ardua sentenza.

Ora basta: togliete i finanziamenti a Libero

Non si tratta di schierarsi con Maduro, bensì contro l’imperialismo USA

Di Federico Altea

Avatar

Cerca ancora

Ecco come sarebbe il Che Guevara della sinistra fucsia

di Diego Fusaro Nasceva oggi Che Guevara. Se fosse stato delle odierne sinistre fucsia e …