Home / Affari di Palazzo / Esteri / Riprendiamoci la nostra Costituzione

Riprendiamoci la nostra Costituzione

Condividi quest'articolo su -->

Vi diamo una notizia bomba: anche noi abbiamo la nostra Costituzione.

di Paolo Desogus
Col voto di ieri il Parlamento olandese ha detto molto semplicemente – e legittimamente – che del sogno di Altiero Spinelli e di tutta la retorica a cui, pure noi, fino a un certo punto abbiamo creduto (fino alla crisi greca), non gliene può fregar di meno.

E` legittimo: il loro paese ha un parlamento e ad esso il suo governo risponde.

Allo stesso modo la Germania, da cui, certo, ci aspettavamo tutti qualcosina di più, ha una costituzione da far rispettare e che rende difficoltosa l’approvazione degli Eurobond.
Il suo no è legittimo.
Holland and the European Union
Ora, anche noi abbiamo una costituzione, che qualcuno ha definito la più bella del mondo (salvo poi votare per l’infame riforma di Boschi e Renzi, ma lasciamo perdere…). Forse, anche noi, dovremmo cominciare ad esserle più fedeli, senza prese in giro, senza falsificazioni, senza retorica.

Inevitabilmente dopo questa crisi dovremo fare delle rinunce e dei sacrifici.

Italian Constitution | kitchener.lord | Flickr

Solo una cosa non dobbiamo e non possiamo sacrificare e cioè la nostra Costituzione, che è in fondo la carta d’identità del nostro paese: ci dice chi siamo e dove andiamo. Non possiamo invece farci dire dove andare dalle costituzioni degli altri.
E poi perché cosa dovremmo sacrificare la nostra Costituzione? Per quali valori? Per quale solidarietà? Per quale aspirazione politica e culturale? Quello che ci sta accadendo intorno dovrebbe suggerire a tutti, anche al più immarcescibile dei fanatici, che la nostra Costituzione vale molto più di quello con cui l’abbiamo messa per troppo tempo da parte. Riprendiamocela.
Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Un nuovo assetto geopolitico internazionale è possibile?

Le conseguenze sociali, politiche ed economiche della pandemia in atto potrebbero scaturire in un nuovo …