Home / Affari di Palazzo / Esteri / La Russia abbatterà aerei israeliani se sorpresi in Siria

La Russia abbatterà aerei israeliani se sorpresi in Siria

Condividi quest'articolo su -->

Prima o poi, la coppa della pazienza, compreso il governo siriano, potrebbe essere traboccante e seguirà una ritorsione, che di conseguenza porterà a un nuovo ciclo di tensione. Queste ritorsioni devono essere fermate, sono controproducenti. Ci auguriamo che la parte israeliana ascolterà le nostre preoccupazioni, comprese le preoccupazioni sulla possibilità di un’escalation di violenza in Siria.

Ha detto Aleksandr Lavrentiev, lo special envoy del presidente russo.

di Maurizio Blondet

Dato che si tratta di una dichiarazione ufficiale, è ovvio che la Russia è estremamente insoddisfatta delle azioni di Israele, soprattutto dopo che sono stati effettuati raid nelle aree in cui erano di stanza cittadini siriani militari e civili russi.

Secondo gli analisti, come primo passo, la Russia può iniziare a sollevare i suoi aerei da combattimento nel cielo per contrastare Israele, e se tale misura non aiuta, il prossimo passo sarà usare i sistemi di difesa aerea russi per intercettare i missili israeliani, e poi, un passo più radicale, l’apertura del fuoco sugli aerei israeliani che rappresentano una minaccia per i militari russi sul territorio della repubblica araba.

Anche l’Iran inizia a schierare missili balistici in Siria come ritorsione contro Israele

L’aggressione israeliana contro l’Iran nella vicina Siria ha provocato una spiacevole sorpresa per l’esercito israeliano. Come si è scoperto, pochi giorni fa, è arrivato in Siria un convoglio militare dell’IRGC, che ha consegnato lanciatori progettati per colpire con missili balistici una base militare iraniana nella Siria orientale.

Venerdì, nella più grande base militare del territorio siriano, l’esercito iraniano ha consegnato una piattaforma progettata per il lancio di razzi. La fonte ha confermato che le piattaforme arrivate non sono dotate di missili. I missili balistici possono già essere schierati in Siria, in particolare, potrebbero essere stati consegnati alla base aerea di Khmeimim durante una serie di misteriosi voli di aerei cargo militari iraniani verso la base aerea russa, con l’obiettivo del successivo trasferimento di queste armi ad altre regioni della Siria.

 

Leggi anche:

E ora cosa succederà in Siria? Il punto di vista di Thierry Meyssan

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Quasi tre milioni di europei senza riscaldamento nell’era del green deal

Quasi tre milioni di lavoratori europei senza riscaldamento. È questa la situazione secondo la Confederazione …