Home / Affari di Palazzo / Esteri / Follia dem: vogliono abolire la polizia a Minneapolis

Follia dem: vogliono abolire la polizia a Minneapolis

Condividi quest'articolo su -->

Lo scorso 26 giugno 2020 il consiglio comunale di Minneapolis (12 Democratici e 1 Verde) ha votato all’unanimità per abolire il dipartimento di polizia della città. I cittadini dovranno approvare questa misura nelle elezioni di novembre affinché entri in vigore.

di Paul Craig Roberts

Per novembre la polizia paralizzata, a cui è stato impedito di far rispettare le leggi sui Codici, potrebbe rassegnare le dimissioni ed allontanarsi. Indipendentemente da ciò, poiché alla polizia di Minneapolis viene impedito di adempiere al proprio dovere, gli elettori di Minneapolis che hanno eletto un governo così impazzito saranno probabilmente stati fatti rinsavire dalla violenza e dall’assenza di risposta della polizia e voteranno contro il governo impazzito. In caso contrario, baci e addio Minneapolis.

I “non-risvegliati” tra i cittadini stanno già cercando di uscire, ma quale persona ragionevole vuole trasferirsi a Minneapolis? È difficile lasciare la città quando la tua casa ha un mutuo e non c’è mercato per la tua proprietà.

Tutti nelle città multirazziali governate dai democratici pensano la stessa cosa. Ora sanno che le loro attività commerciali, le loro case e le loro persone non hanno alcuna protezione contro la rivolta e il saccheggio. Vogliono mettere più distanza possibile tra loro e le comunità in rivolta. La domanda è: possono scaricare [rimuovere il mutuo dal] le loro case?

La situazione a Seattle è ancora più disperata

Seattle sta morendo. Più francamente, Seattle è stata assassinata dagli stessi cittadini che hanno eletto un governo “di risvegliati” che ha favorito l’elemento criminale rispetto all’elemento rispettoso della legge. Se dubitate di questa affermazione, guardate questo video:

Se volete che la vostra città sia un’altra Minneapolis o Seattle, votate Democratico. Se volete che tutti gli Stati Uniti diventino Minneapolis o Seattle, eleggete un presidente Democratico.

In effetti, negli Stati Uniti il crollo dell’autostime dei bianchi è così totale che i governi repubblicani potrebbero non fare molta differenza.

Le forze in rivolta stanno avendo successo. La comunità bianca è ora divisa: liberali bianchi odiati da un lato e deplorevoli di Trump dall’altro. Questi ultimi sono marcati per lo sterminio politico, economico e culturale, se non quello fisico.

 

Traduzione a cura di Costantino Ceoldo

 

Leggi anche:

E’ in corso una piazza Tienanmen americana per rovesciare Trump

Condividi quest'articolo su -->

Cerca ancora

Verso la fine dell’economia del petrolio

Quando le persone hanno smesso di muoversi per limitare la diffusione del virus il prezzo …