Home / Affari di Palazzo / Esteri / Attenzione a prendersela con gli artefici dello scherzo

Attenzione a prendersela con gli artefici dello scherzo

Condividi quest'articolo su -->

Londra, infermiera suicida: il web mette in croce gli autori australiani dello scherzo.

La tragedia che ha colpito Jacintha Saldanha, l’infermiera suicida dopo essere platealmente caduta in uno scherzo telefonico, è di quelle che rompono il cuore e la sensibilità del lettore. Ha un bel dire Gramellini oggi su La Stampa che gli inglesi sono freddi perchè hanno paura di non gestire le emozioni, vedi il caso in questione. In realtà ci sono degli appunti da fare. L’infermiera era indiana, non inglese doc, quindi. Lo scherzo, per i non informati, proveniva da una radio australiana che ha chiamato la clinica privata dove è stata ricoverata la gravida duchessa Middleton per forti nausee. 

I conduttori della radio si sono spacciati per la regina del Regno Unito e l’infermiera, credulona ed emozionata ci è cascata, conferendo informazioni riservate sullo stato di salute della duchessa incinta. Evidentemente il rispetto per un monarca può indurre ad abbandonare il protocollo, e gli stressanti turni delle infermiere possono far sì che una receptionista dello staff infermieristico, dopo molte ore di lavoro possa essere stanca e cadere nello scherzo. 

Non si sa se il gesto conseguente all’umiliazione di scoprire che era stata beffata sia stato scatenante o meno le conseguenze tragiche, tuttavia alcune riflessioni sono da porre sul piatto. Non è possibile mettere in croce i conduttori australiani (come è stato fatto), per l’imitazione della regina da costoro operata. Essi fanno il loro lavoro (più o meno stupido) per allietare camionisti ed ascoltatori della radio. Non si può mettere in discussione un mezzo come la radio, con anche il suo intrattenimento leggero, a causa del motivo che qualcuno, molto sensibile, è cascato in una burla e si è suicidato. Non si può dire, nè forse lo si potrà mai, che sia stata la goliardata a scatenare la reazione abnorme dell’infermiera indiana. Nulla di tutto ciò è possibile da constatare, se non una cosa: oggi essere repubblicani è un motivo di orgoglio in più. 

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Soros e i Gesuiti: bizzarra alleanza per eliminare la morale

La raggelante scoperta di Aci Prensa, agenzia di stampa cattolica, sui miliardi spesi dal filantropo …