Home / Affari di Palazzo / Esteri / La Cina mangerà la Grecia per colpa dell’Ue

La Cina mangerà la Grecia per colpa dell’Ue

Condividi quest'articolo su -->

C’era un tempo un popolo fiero e indomito, uno dei più civilizzati sulla faccia della Terra allora conosciuta, un popolo allo stesso tempo guerriero e filosofo, portatore di valori che riecheggiano nella storia.

Quel popolo, con una spedizione di soli 300 uomini, riuscì a tenere in scacco l’esercito più numeroso del mondo, un esercito che contava oltre 10.000 uomini, tutti però schiavi del Re Serse. Grazie a quell’eroico sacrificio venne salvata la libertà del mondo occidentale.

Oggi la patria di Socrate, Platone ed Ulisse rischia di essere nuovamente invasa da una potenza orientale e anche questa volta non  può contare sull’aiuto dei suoi alleati occidentali, che anzi hanno trascinato l’ex potenza del Pireo in una spirale fatta di debiti, prestiti e tassi d’interesse smisurati. Il debito pubblico greco è immenso, ma le misure imposte dall’Unione Europea sono quanto di peggio si potesse applicare su un’economia già abbastanza disastrata: l’austerity ha stretto il settore pubblico greco in una morsa infernale.

Così il governo greco si vede ora costretto a dover privatizzare parte del settore pubblico, che di conseguenza finirebbero preda dei tentacoli di multinazionali straniere, proprio come sta facendo la Cosco, il colosso cinese della logistica marittima, già proprietario di una parte del porto greco del Pireo, ha firmato ora un’estensione della propria leadership pari a 224 milioni di euro. La strategia d’invasione cinese non finisce però qui, dato che la Cosco ha puntato gli occhi sul settore ferroviario greco, anch’esso destinato alla privatizzazione e dunque probabile vittima di questo becero circolo vizioso.

Le privatizzazioni danno si quella boccata di ossigeno temporanea alle casse statali, tuttavia privano il governo e gli stessi cittadini del controllo diretto di settori strategici dell’economia, che andranno così a fare gli interessi non del paese, bensì di una più sottile logica del profitto. La Grecia di oggi non ha Leonida e i suoi 300 eroi, anzi si trova circondata dai suoi stessi 28 alleati, tutti complici di questo collasso economico.

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Il passaporto dei ricchi: potranno fare la quarantena in posti esotici

Il CIP (Citizen by Investment Program) è un programma di investimento finalizzato ad ottenere la …