Home / Affari di Palazzo / Economia e finanza / Addio a Guarino, difensore della Costituzione contro gli attacchi di Maastricht

Addio a Guarino, difensore della Costituzione contro gli attacchi di Maastricht

Condividi quest'articolo su -->

A 98 anni si e` spento il professor Giuseppe Guarino, strenuo difensore della Costituzione italiana e della sovranita` italiana ivi contenuta.

Notevoli i suoi ultimi interventi in difesa della carta fondamentale e contro la invasione di campo illegittima e sospetta dei Trattati Europei. Ministro della prima Repubblica in forza della DC, e` stato definito dalle massime testate nazionali come un giurista europeista.

Indagando la sua visione economica, ci accorgiamo pero` che questa etichetta non rende giustizia alla sua ultima attivita` di studio, ricerca e perfino politica. Anche la sua visione sulla moneta unica contraddice quanto sopra. Senza indugi e` giunto infatti a definirne l’introduzione come un golpe.

L’espressione “colpo di stato” viene usata quando si modifica in aspetti fondamentali il sistema costituzionale di uno stato, con violazione delle norme costituzionali vigenti. Il colpo di stato viene attuato con maggiore frequenza con la forza. Nei tempi più antichi uccidendo, anche con il veleno, il sovrano. Il 1° gennaio 1999 un colpo di stato è stato effettuato in danno degli stati membri, dei loro cittadini, e dell’Unione. Il “golpe” è stato realizzato non con la forza, ma con fraudolenta astuzia. L’affermazione può apparire “stupefacente”. Obiettivamente lo è. La assoluta incredulità è una reazione del tutto naturale e comprensibile.

Qui di seguito appare in un lucido intervento del 2016 ad un forum economico, riguardo i Trattati Europei e l’ingerenza illegittima sulla costitutzione.

Condividi quest'articolo su -->

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Verso la fine dell’economia del petrolio

Quando le persone hanno smesso di muoversi per limitare la diffusione del virus il prezzo …