Home / Affari di Palazzo / Economia e finanza / Il medico furbetto evasore quasi totale

Il medico furbetto evasore quasi totale

MATERA – Supera i 520 mila euro la cifra depositata su alcuni conti correnti di un medico che esercita la professione in provincia di Matera e che è risultato “evasore paratotale“. I capitali sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza.

Le indagini avevano accertato l’occultamento al fisco di oltre 1,1 milioni di euro e l’evasione dell’iva per 250 mila euro. Di conseguenza, l’autorità giudiziaria aveva disposto il sequestro per equivalente di 450 mila euro. La continuazione delle indagini, però, ha portato a formulare contro il professionista anche le accuse di peculato e truffa.

Nell’ambito della sua attività di medico militare, medico di continuità assistenziale e componente di un collegio medico-legale istituito presso l’azienda sanitaria locale, l’uomo induceva gli utenti a riconsegnargli i certificati redatti per prelevare le marche da bollo e riutilizzarle; inoltre, il medico avrebbe redatto false attestazioni sulle sue presenze nei luoghi di lavoro. Ciò ha fatto scattare il sequestro di altri 70 mila euro.

Proponiamo l’attuazione del severo codice penale militare, oltre all’impossibilità di esercitare la professione medica. Tutte cose che, grazie al nostro blando e malleabile sistema penale e all’insulso sistema penitenziario, non potranno verificarsi e il “medico”, sicuramente, non otterrà la giusta punizione.

Si noti che il codice penale militare di pace, all’art. 162, prevede la circostanza aggravante fino alla metà per il medico militare che inganna lo Stato in una situazione specifica, quella della sottoponibilità alla leva: proponiamo piccola modifica legislativa che estenda tale aggravante all’inganno dello Stato anche per le situazioni finanziarie e di condotta professionale penalmente rilevante come quella inverata dal medico.

Di Redazione Elzeviro.eu

Redazione Elzeviro.eu
--> Redazione

Cerca ancora

Jobs Act: le menzogne politiche sul lavoro in Italia

Il Jobs Act non ha affatto giovato né all’Italia né ai lavoratori, i quali sono …