Home / Affari di Palazzo / Ecco come la sinistra ha oscurato i fatti di Bibbiano grazie a Carola

Ecco come la sinistra ha oscurato i fatti di Bibbiano grazie a Carola

di Giuseppe Masala

Comunque continuiamo ad aspettare dagli amici simpatizzanti del PD una parola sulle due seguenti situazioni:

Sul fatto che esista in Italia da anni una associazione eversiva annidata all’interno della magistratura tendente ad inquinare il regolare funzionamento dell’amministrazione della giustizia con il fine di colpire in maniera chirurgica gli avversari e di salvare gli appartenenti a determinati partiti e “cerchi magici”. Vorremmo anche una parola sulla cinghia di trasmissione che pare esistere tra magistratura e il PD. Sembrerebbe’ abbastanza evidente che il suddetto partito attinga abitualmente per le proprie candidature dalle fila della magistratura. Niente da dire? Tutto normale? Facciamo finta di nulla?

Il deputato del PD Luca Lotti

Sui drammatici fatti di Bibbiano in provincia di Reggio Emilia

No, no, ovviamente il punto non è l’arresto di un sindaco del PD, quella persona è probabilmente del tutto innocente visto che è accusato di semplici irregolarità amministrative relative alla concessione di immobili a questa congrega di pazzi. Ecco, però il punto è un altro: il PD è il partito della Concia, della Boldrini, della Cirinnà e di tutto il radicalame pannellista che ha portato tutta quella “cultura” del femminismo radicale e dei “diritti arcobalenati e rosati” che sono il substrato culturale dove nascono i frutti avvelenati che abbiamo visto a Reggio Emilia (e purtroppo immagino in tutta Italia). Cari amici non avete nulla da dire? Tutto normale?

Ecco, magari quando avete finito di inneggiare alla vostra “Kapitana” e quando la finite di ergervi a nuovi partigiani (per Palamara e Lotti?) difensori della Costituzione e dell’umanitarismo a corrente alternata fate un fischio e date una risposta.

Cerca ancora

Caporalato: migranti occupano la Basilica di Bari contro gli sfruttatori

Caporalato, i migranti occupano la basilica di Bari con Aboubakar Soumahoro: “Prima gli sfruttati”. Appoggio …