Home / Affari di Palazzo / Accordo PD-5 stelle: tempo e potere in cambio di democrazia

Accordo PD-5 stelle: tempo e potere in cambio di democrazia

Il centro nevralgico delle analisi sul possibile inciucio tra le due forze più antitetiche (PD e 5 stelle) riguarda esclusivamente la perdita di purezza dei grillini. A ben vedere tuttavia, l’aspetto maggiormente critico e perlopiù ignorato dagli opinionisti, sembra essere di natura democratica.

di Giuseppe Masala

Il punto non è solo il completo rovesciamento di valori del M5S e la sua trasformazione da partito antisistema in un partito macronista in salsa gretina. Il punto è il patto faustiano che c’è dietro: tempo e potere in cambio di democrazia.  Inoltre, vi è un Presidente della Repubblca coinvolto (non foss’altro che per culpa in vigilando nel suo ruolo di Presidente del Csm) nel peggiore scandalo della storia della Repubblica incarica un non eletto, che con un operazione trasformista porta il MoV su posizioni favorevoli al partito del sistema e delle élites.

Tutto questo al solo scopo di guadagnare tempo, pregare che Salvini si sgonfi e – magari – che qualche giudice lo arresti o lo inguai malamente. In cambio di questo tempo fanno un patto scellerato con la Storia, dove viene data in pegno la Democrazia. Un fenomeno che non può funzionare, perchè è in arrivo una crisi economica che potrebbe essere molto grave e Renzi già batte cassa dalle colonne del Sole24ore:<<Soldi per chi produce Pil>>. In altre parole:<<Levatemi dai coglioni quota 100 e reddito di cittadinanza e diamo soldi agli associati confindustria>>.

Ma come fa il Movimento a rimangiarsi quota 100 e reddito di cittadinanza? Come si fa a dire che bisogna continuare a mandare in pensione le persone a settanta anni con il catetere attaccato? Come si fa a dire che 500 euro (una pacchia) di reddito di cittadinanza, dati peraltro con mille e mille controlli, sono troppi e che bisogna accontentarsi del Rei elargito graziosamente del parsimonioso Conte Silverj Gentiloni (un ammontare massimo attorno ai 300 euro)?

E poi come si fa a fare una riforma della giustizia – che dovrebbe essere fortemente punitiva verso i giudici – con il partito che i giudici controllava e sceglieva? Come si fa a fare riforme cruciali come quella del Meccanismo Europeo di Stabilità con il partito al servizio di Macron e della Merkel? Meccanismo Europeo di Stabilità che ha 125 miliardi sottoscritti dall’italia. Non noccioline.  Insomma, mentre dici ad una persona che deve morire sul posto di lavoro poi regali 125 miliardi per salvare le banche tedesche e francesi? Ci giochiamo la democrazia. Altroché. L’eventuale scomparsa e cannibalizzazione del M5S da parte del PD è il minimo. E soprattutto ricordate che Salvini l’avete fatto voi.

Leggi anche:

PD e M5S: solo un patto di non estinzione

Cerca ancora

“Aumentate l’Irpef sugli italiani”: arriva l’ennesima boiata dell’Ocse

Incredibile ma vero, l’Ocse, acronimo di Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, ha …